Un nuovo modo di parlare

Nel corso del tempo il balbuziente ha appreso una modalità di linguaggio che complica le relazioni sociali e professionali: esitazioni, interruzioni, lunghe pause, sostituzioni di parole rendono la balbuzie uno spiacevole disturbo.

Balbus permette di acquisire il controllo sul parlato.

Come?

Al suo interno ci sono cinque semplici esercizi che consentono, grazie a un allenamento costante e continuo, di apprendere il controllo del linguaggio.

Balbus parte da un presupposto:

La balbuzie è un problema di mancato controllo motorio della fluenza.

Sai esattamente cosa dire, conosci perfettamente le parole che vuoi pronunciare, tutto è giusto nella tua testa, ma nel passaggio dal pensiero all’azione c’è una difficoltà.

Bambina prova il Metronomo di Balbus
Una volta manifestata la balbuzie tenderà a presentarsi ripetutamente a causa di una serie di variabili, anche psicologiche, e si manterrà

  • A causa della vergogna che hai di esprimere anche un semplice parere
  • Grazie alla volontà di evitare qualsiasi occasione di parlare, non solo in pubblico

Sono queste situazioni che fanno sì che la tua balbuzie si rinforzi sempre più.

Eliminare tale abitudine richiede un allenamento continuo e sistematico e dei feedback costanti e puntuali sulla prestazione dell’eloquio.

Le abilità che non sono ancora presenti nel repertorio comportamentale di una persona, infatti, non si possono automatizzare in poco tempo e con poco esercizio, al contrario necessitano di:

  1. Impostazione corretta all’esercizio giusto
  2. Allenamento costante e puntuale

Un feedback prestazionale puntuale e continuo riesce a far comprendere come sta procedendo l’apprendimento e lo favorisce. Attraverso il biofeedback vocale, strumento presente in Balbus, riceverai feedback visivi e sonori, continui e puntuali, sulla prestazione vocale.

Allenandosi con Balbus per 45 minuti al giorno; l’ideale sarebbero due sessioni giornaliere di 45 minuti, come indicato nel protocollo riabilitativo; il linguaggio si potrà automatizzare e si potrà parlare fluentemente perché si sarà affermata nel repertorio comportamentale una nuova modalità di parlato.

Si sarà, cioè, verificato un nuovo apprendimento, diverso da quello precedente, che ha come presupposto il perfetto controllo motorio dell’eloquio.

I risultati?

Arrivano quasi subito: già dalle prime sessioni riuscirai a percepire una certa padronanza del tuo parlato.

Sarai invitato, già dai primi giorni, a utilizzare le stesse modalità di eloquio -apprese nel corso dell’allenamento- in tutti i contesti, sociali e relazionali, in modo da favorire la generalizzazione del nuovo modello di eloquio fluente.

Nel primo periodo questo miglioramento è ancora legato all’attenzione che poni sul tuo disturbo vocale perché il processo non è ancora automatizzato e l’obiettivo non è raggiunto.

Ma quando il controllo motorio si sarà automatizzato, in seguito al costante allenamento, sarai in grado di parlare correttamente in modo automatico, sarà un po’ come imparare ad andare in bicicletta!

Strumenti e tecnologie di Balbus

Balbus consta di numerosi strumenti, che affiancano le più moderne tecnologie, pensati per fornirti il massimo numero di dati utili a documentare i tuoi progressi.

Riconoscimento vocale

Balbus include un motore di riconoscimento vocale che permette di controllare la corretta pronuncia in caso di lettura di brani. Il sistema è in grado anche di eseguire la trascrizione del discorso in caso di conversazione libera.
Per il corretto funzionamento del riconoscimento vocale, assicurati di avere una connessione internet stabile, utilizza il browser Google Chrome e l’esecuzione dell’esercitazione in un ambiente silenzioso.

Statistiche di riepilogo

Alla fine di ogni esercitazione sarà possibile visualizzare e stampare un report completo contenente tutte le informazioni raccolte durante lo svolgimento dell’esercizio.
Ogni report è specifico per il tipo di esercizio svolto e le informazioni vengono salvate nel tuo profilo personale per permetterti di avere sempre a disposizione i dati di tutte le esercitazioni precedenti e monitorare i miglioramenti nel tempo.

Registrazione esercitazione

Tutte le esercitazioni vengono registrate per permettere il riascolto della sessione; è anche possibile scaricare la traccia audio sul tuo computer.
Nessun dato e nessuna registrazione effettuata sulla piattaforma viene salvata sui server di Balbus: la privacy è una cosa seria!

Lettura brano o conversazione libera

Balbus contiene brani per la lettura che vengono aggiornati continuamente per garantire un’esperienza sempre nuova e per evitare che – imparandoli a memoria durante le continue esercitazioni – venga falsata la riuscita del progetto.
Tramite gli esercizi eseguiti in conversazione libera, Balbus permette anche di esercitarti leggendo un articolo sul tuo blog preferito, un trafiletto sulla rivista che ami, una ricetta del piatto che cucinerai, il libro che stai leggendo o ancora di dettare una mail per poi copiare il testo trascritto.

Gli esercizi del Balbus

Puoi scegliere diversi tipi di esercizio:

  1. Lettura temporizzata
  2. Biofeedback vocale
  3. Feedback Uditivo Ritardato – F.U.R.
  4. Metronomo
  5. Mascheramento biauricolare
Donna usa la lettura temporizzata di Balbus

Esercizio 1

Lettura temporizzata

Il primo esercizio di Balbus consiste nella lettura di un brano, parola per parola. Il testo è visualizzato utilizzando la tecnica del mascheramento laterale, si rende leggibile solo la parola corrente, oscurando il resto del testo.
La velocità di lettura sarà scandita dal parametro “Frequenza lettura” che è possibile personalizzare ad ogni esercitazione, permettendo di regolare la velocità di fluenza verbale.

Obiettivo terapeutico

L’obiettivo dell’esercizio è abituarsi a leggere lentamente, estinguendo così il comportamento tachilalico tipico del balbuziente. La pronuncia di circa 40/45 parole al minuto, è perfetta per la lettura o per una conversazione chiara e fluente.
Attraverso il mascheramento laterale del testo, è possibile evitare la distrazione dovuta alle parole successive, rispettando il tempo di lettura scelto.

Esercizio 2

Biofeedback vocale

Il Biofeedback vocale è lo strumento cardine del Balbus.

Sia che si scelga di leggere un brano predefinito, oppure di tenere una conversazione libera, l’obiettivo di questo esercizio è quello di non superare un volume massimo, espresso in decibel, durante l’eloquio.
La visualizzazione grafica in tempo reale della voce e un feedback sonoro, permetteranno di capire istantaneamente se si è superato il volume massimo consentito permettendo di rimodulare la voce.

Obiettivo terapeutico

In questo esercizio si impara a rimanere all’interno del range di volume scelto. L’apprendimento del modo corretto di parlare avviene attraverso un feedback continuo e immediato: ogni emissione al di fuori di questo intervallo viene segnalata al soggetto attraverso un feedback acustico e visivo. In questo modo la correzione è immediata.

Esercizio 3

Feedback Uditivo Ritardato – F.U.R.

Il F.U.R. permette di riascoltare in cuffia la propria voce con un ritardo scelto ad inizio esercitazione. Facendo coincidere l’emissione vocale con quella del F.U.R. prolungando le sillabe si imparerà a rallentare la velocità dell’eloquio.

Obiettivo terapeutico

Prolungando lo spazio interfonemico durante l’eloquio, il soggetto non solo imparerà a parlare più lentamente, ma anche a diminuire la tensione dei muscoli preposti alla fonazione migliorando sempre più la qualità della conversazione.

Esercizio 4

Metronomo

In Balbus è presente un metronomo che scandisce il tempo attraverso il numero di battute al minuto.
L’esercizio prevede di pronunciare una – e una sola parola – seguendo il ritmo scelto.

Obiettivo terapeutico

In questo esercizio puoi imparare a compiere un’emissione delle parole e delle frasi in sintonia con il ritmo respiratorio.
Chi presenta una disarmonia nei gruppi muscolari preposti alla respirazione, alla fonazione e alla articolazione, può, programmando la velocità del metronomo, migliorare sensibilmente la coordinazione.

Esercizio 5

Mascheramento biauricolare

Il Mascheramento biauricolare consiste nella riproduzione costante in cuffia di un rumore a banda larga attraverso il quale sarà impossibile ascoltare la propria voce mentre si parla o si legge ad alta voce.

Obiettivo terapeutico

Grazie a questo esercizio sarà possibile rendere più fluente il parlato, eliminando la componente ansiosa e/o il condizionamento fobico.
Durante l’esercitazione, infatti, attraverso l’interruzione verbo-acustica non sarà possibile ascoltarsi mentre si parla. Grazie a una registrazione audio dell’esercitazione è possibile poi riascoltarsi e avere così testimonianza della sua corretta esecuzione.

Contatta Balbus per risolvere tutti i tuoi problemi di balbuzie

Contatti

Hai domande su come funziona Balbus? Hai dubbi sulle modalità di pagamento? Vuoi richiedere un supporto per il primo utilizzo? Contattaci adesso, risponderemo a tutte le tue richieste.

Domande o dubbi? Contattaci!

Accetta le condizioni sulla privacy